top of page

La poesia della domenica

  1. Elizabeth Jennings Boston (Lincolnshire - England) 1926 – Oxford 2001

UNA COMPAGNIA DI AMICI

Eravamo tutti amici quella sera, seduti attorno

a una cena da tiratardi. Candele ci illuminavano e

ritrosia era scomparsa. Qualche terreno dorato

sicuramente ci sosteneva. Potevamo comprendere

gli incidenti d'amore, i figli adolescenti e il suono

dei loro problemi. Lì,


vicini a un fiume e a una città dove

lo studio è da tempo un'abitudine, si potevano accettare

le sue implicazioni. Ieri sera potevamo condividere

il valore dell'arte e di promesse mantenute

fino a quell'ora. Lì c’era un mondo di premure

e io penso che tutti dormimmo

meglio per le nostre parole di gioia e dolore.

Mangiammo, bevemmo, le idee sembravano venire

così facilmente. C’era vita in abbondanza

e la grazia splendeva come un felice ritorno a casa.

Non ci siamo accorti che il tempo era breve

come ogni fiamma di candela.


Ci restituimmo il tempo l'un l'altro quando

con calda stretta di mano ci augurammo la Buona Notte.

Ora è l'indomani di ieri sera e io ripasso

quella festa come un film davanti agli occhi e illumino

la mia lunga stanza con quell'argento e quel vetro

e mi esalto nella scena.

A COMPANY OF FRIENDS

We were all friends that night and sitting round a lateish dinner. Candles lit us and shyness disappeared. Some golden ground surely held us. We could understand love's mishaps, teenage children and the sound of their troubles. Here,

Close to a river and a city where learning has been current long, you could accept its implications. Last night we could share the worth of art and promises well kept until that hour. Here was a world of care and I think we all slept better for our words of joy and grief. We ate, we drank, ideas seemed to come so easily. Here was abundant life and grace shone like a happy coming home. We did not notice that the time was brief as every candle flame.

We gave time back to one another as we shook warm hands and called a clear Good Night. Now it's last night's tomorrow and I pass that feast like film before my eyes and light my long room with that silver and that glass and glory in the sight.


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

La poesia della domenica - Louise Glück

grande poetessa americana, premio Nobel, Louise Glück, scomparsa lo scorso anno. I testi delle poesie sono anche qui disponibili in versione originale. Post inviato agli iscritti alla nostra mailing l

La poesia della domenica - Louis Aragon

ecco un poeta francese, Louis Aragon, con una sua composizione dedicata ad un episodio poco conosciuto della Resistenza al nazifascismo. Post inviato agli iscritti alla nostra mailing list domenica 19

Comments


bottom of page